Laboratorio di
Filologia Musicale

 

Senza musica, la vita sarebbe un errore (Friedrich Nietzsche da Crepuscolo degli idoli)

HOME      |       DIDATTICA       |       RICERCA       |       SERVIZI       |       CONTATTI
 

 

Convegno internazionale I Codici musicali trentini del Quattrocento

 

Per il centenario della nascita di Laurence Feininger (1909-1976) la Soprintendenza Beni librari archivistici e archeologici della Provincia autonoma di Trento in collaborazione con il Dipartimento di Filosofia, storia e beni culturali e il Laboratorio di Filologia musicale dell’Università degli Studi di Trento, ha organizza un Convegno internazionale dal titolo: I Codici musicali trentini del Quattrocento: nuove scoperte, nuove edizioni e nuovi strumenti informatici (“The Trent Codices: new findings, new editions and new electronic resources”), che si è svolto sabato 28 e domenica 29 novembre 2009.


I sette codici musicali di polifonia del XV secolo sono la più importante collezione esistente al mondo di musica sacra rinascimentale, e sono da poco integralmente accessibili (con un database interrogabile, ascolti musicali in mp3 e trascrizioni selezionate) nel sito web curato dal professor Marco Gozzi (docente di Storia della musica presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Ateneo trentino) per conto della Soprintendenza all’indirizzo:
http://www.trentinocultura.net/catalogo/manoscrittimusicali.


Il convegno internazionale ha poi fatto conoscere agli appassionati e agli studenti di musica il lavoro in atto di digitalizzazione delle filigrane dei codici e ha rinsaldato la rete di collaborazioni internazionali con i maggiori studiosi del settore, periodicamente invitati a Trento a condividere le nuove scoperte. Ha inoltre valorizzato le recenti edizioni in trascrizione moderna del prezioso repertorio trentino, come la nuova trascrizione integrale del codice Tr 88 a cura di Rebecca Gerber per la University of Chicago Press (dodicesimo volume della collana Monuments of Renaissance Music), la nuova collana di inediti dell’Istituto Italiano di Storia della Musica curata da Marco Gozzi e la nuova edizione on-line delle Messe Anonime del sec. XV curata da Agostino Magro del Centre d'Etudes Supérieures de la Renaissance (CESR) di Tours diretto da Philippe Vendrix.


Il Convegno si è svolto in tre sessioni: due sabato (con inizio alle 10.30 e alle 15.30) e una domenica mattina (ore 9.30) al Castello del Buonconsiglio, dove sono conservati i sette preziosi codici del Quattrocento e la biblioteca musicale Feininger. I qualificati relatori sono stati: Margaret Bent (All Soul-College - London), Bonnie Blackbourn (Monuments of Renaissance Music), Jeffrey Dean (Università di Manchester), David Fallows (Università di Manchester), Reinhard Strohm (Università di Oxford), Peter Wright (Università di Nottingham), Antonio Carlini (Conservatorio di Bolzano), Danilo Curti-Feininger (Trento), Marco Gozzi (Università di Trento), Armando Tomasi (Direttore dell’Archivio provinciale di Trento), Agostino Ziino (Università di Roma Tor Vergata).


Il convegno, dovuto alla cura scientifica di Marco Gozzi e Danilo Curti-Feininger, si inserisce nell’ambito delle iniziative di valorizzazione del lascito Feininger poste in atto da diversi anni all’interno del Festival Internazionale Trento Musicantica, che attraverso concerti, mostre, convegni, conferenze, pubblicazioni promuove l’eredità materiale e spirituale del grande sacerdote e musicologo nato cento anni fa.

 

 
Sito realizzato e gestito da Marco Russo Facoltà di Lettere   |   Dipartimento Filosofia, Storia e Beni culturali