Laboratorio di
Filologia Musicale

 

Senza musica, la vita sarebbe un errore (Friedrich Nietzsche da Crepuscolo degli idoli)

HOME      |       DIDATTICA       |       RICERCA       |       SERVIZI       |       CONTATTI
 

 

Immagini di musica in Val Lagarina

 


I paesi della Valle Lagarina sono uniti da un passato comune, fatto di dominazioni feudali, di rivalità tra i vari detentori del potere, di scontri tra il desiderio di libertà delle collettività rurali e l’arroganza dei signori, di egemonie italiane e straniere, di comuni attività economiche e artistiche.
L'interesse che riveste quest'area non è unicamente storico: approfondimenti di tipo artistico, geografico, etnografico, socio-economico, politico, ambientale, hanno portato in luce testimonianze certe della ricchezza culturale che riserva la valle per molte tipologie di ricerca. Numerose pubblicazioni dal taglio essenzialmente storico-artistico hanno visto la luce anche di recente

La ricerca “Immagini di musica in Val Lagarina” del Dipartimento di Filosofia, Storia e Beni culturali ha inteso collegarsi agli studi esistenti per ampliarne la portata in un ambito fino ad oggi scarsamente considerato: quello della vita musicale documentata all’interno o sulle facciate di edifici pubblici e privati.

Alla ricerca hanno preso parte due docenti (prof. Rossana Dalmonte – coordinatrice e dott. Marco Uvietta con l’incarico di scegliere e “montare” le musiche), due tecnici del CTM (Claudio Del Frari e Nicola Chisté, che hanno filmato le immagini musicali nei luoghi in cui sono conservate), due borsiste (Francesca Vettori che ha trovato e analizzato il repertorio iconografico e che ha curato la stesura della sceneggiatura e Francesca Corrèas con l’incarico di regista del documentario) e tre specialisti a contratto: un traduttore e due speaker. Il documentario, infatti, è parlato in italiano (per l’uso comune) ma ne è stata approntata anche una versione in inglese, in vista di una più larga audience.

La ricerca è consistita inizialmente nel reperimento di materiale iconografico a soggetto musicale (affreschi e stucchi), presente all'interno o sulle facciate di edifici pubblici e privati della Valle Lagarina. Il materiale preso in esame, collocabile nel periodo compreso tra XIV e XVIII secolo, non mai è stato oggetto di studio musicologico; inoltre, non è mai stata prima d’ora considerata dal punto di vista storico-artistico la documentazione contenuta all'interno dei palazzi privati, probabilmente perché di difficile accesso.

Grazie ad uno studio approfondito sulle vicende storiche della zona, si è potuto risalire alla localizzazione degli edifici, un tempo residenze dei facoltosi signori lagarini, che, per reale interesse nei confronti della musica, o per uniformarsi al gusto decorativo diffuso presso le famiglie aristocratiche, fecero realizzare delle decorazioni a carattere musicale negli ambienti di rappresentanza: vi si trovano soffitti e  muri di palazzi e castelli popolati da opere realizzate a stucco (Palazzo Todeschi di Rovereto, Palazzo Angelini di Ala) o ad affresco (Palazzo Pizzini di Rovereto, Palazzo Azzolini di Ala, Castello di Noarna), che rendono la musica protagonista del programma iconografico del luogo.

All'interno del materiale iconografico straordinariamente ricco reperito in Valle Lagarina,è stato poi necessario operare una scelta in vista della realizzazione di un documentario che non poteva superare la durata standard. Dopo vari tentativi, si è deciso di dividere il documentario in due parti e di realizzare un prodotto della durata di 58 minuti per non escludere troppo materiale interessante. Nel scegliere le immagini non si sono però voluti privilegiare soltanto i prodotti che si prestano ad uno studio specificamente organologico, poiché anche immagini che contengono rappresentazioni di strumenti assai stilizzate sono da tenere in considerazione per il loro alto contenuto informativo rispetto alla vita sociale e politica del luogo. Tutte sono state calate nel loro contesto storico e sociale, e gli strumenti rappresentati sono stati analizzati dal punto di vista organologico e simbolico.

 

Link al Video
Versione italiana - English version

 

 
Sito realizzato e gestito da Marco Russo Facoltà di Lettere   |   Dipartimento Filosofia, Storia e Beni culturali